TERREMOTO MARSCIANO, MARINI: “IMPEGNO GOVERNO PRESENTA GRAVI LACUNE: STANZIAMENTO PREVISTO E TEMPISTICHE PROPOSTE SONO INADEGUATE”

Perugia, 13 feb (Avi News) – “Il Governo dia subito risposte concrete sulla ricostruzione. Le proposte provenienti da Roma presentano ambiguità di fondo che destano più di una preoccupazione. Famiglie ed imprese non possono attendere in eterno: non è una mera questione di soldi, ma di diritti di una comunità che non vuole uscire impoverita da un evento drammatico”. Catiuscia Marini, candidata del centrosinistra alla presidenza della Regione Umbria, lancia l’allarme sui tempi e sull’entità dei finanziamenti previsti dal governo per la ricostruzione nel marscianese e nei territori limitrofi colpiti dal sisma del dicembre scorso. “Sono pronta ad assumere un impegno forte rispetto a questa triste vicenda – sottolinea Catiuscia Marini – ma tutti devono fare la propria parte. La Regione Umbria ha prontamente acceso un mutuo per sostenere il peso dell’emergenza. Ora però sta al governo assumersi le sue responsabilità”.

Per la candidata presidente “il terremoto di Marsciano sarà una delle priorità della futura legislatura e la Regione sarà a fianco del Comune per sostenere la ricostruzione con la qualità ed il rigore dell’esperienza umbra. Le modalità di intervento – spiega – dovranno infatti basarsi su azioni di miglioramento sismico degli edifici, ponendo come priorità assoluta le prime case e adottando modelli di ricostruzione integrata per il centro storico di Spina. Tutto questo ha dei costi – conclude Catiuscia Marini – al momento però la copertura nazionale, centrale per le emergenze di questo tipo, non appare sufficiente. Gli abitanti di Marsciano, che hanno reagito a quanto avvenuto con una compostezza e una dignità esemplari, non chiedono altro di più di quanto gli spetta”.

Annunci